Sibiliana Vini verso un futuro sostenibile e di qualità

Sibiliana Vini inaugura il 2024 con due progetti che mirano al rafforzamento del brand tramite il perseguimento della sostenibilità ambientale e della qualità.


Nel 2014 nasce Sibiliana Vini, con il principale obiettivo di valorizzare vini di identità siciliana, prodotti da Cantine Europa all’interno di un contesto in cui si concretizzano tradizioni enologiche siciliane antiche ed autentiche. Il 2024 si inaugura con la promozione di due grandi progetti che mirano a rafforzare l’identità del brand con novità stilistiche e con l’introduzione di alternative sempre più sostenibili, vicine all’ambiente e alla preservazione della qualità.

Il primo traguardo è stato il restyling dell’etichetta della già esistente linea Roceno, la quale include dieci varietali che si esprimono in vini giovani e territoriali, che grazie alla loro freschezza e versatilità soddisfano i gusti di ogni wine lover. Il nuovo stile prevede che ogni varietà sia rappresenta da un colore che fa presagire i profumi tipici del territorio da dove provengono le uve, accompagnato da delle fantasie di maioliche laminate in oro, tipiche di una Sicilia pura e tradizionale. Il restyling dell’etichetta Roceno è stato voluto per rappresentare tramite il nuovo design una linea elegante, vivace e autentica. “Il mercato odierno del vino richiede dei vini freschi con una forte identità territoriale, anche per le varietà di uve internazionali che trovano una nuova espressione nel territorio siciliano”, ha commentato Giacomo Spanò, enologo della cantina.

L’altra novità introdotta nell’azienda è l’adozione di un nuovo formato packaging in Tetra Pak per le linee dei brick. Una scelta voluta per riaffermare uno dei valori più importanti dell’azienda, ovvero l’attenzione alla sostenibilità. Questa volta attraverso dei prodotti di cartone con più del 70% di materiale rinnovabile e proveniente da foreste certificate FSC®, e da aree gestite in modo responsabile e prive di deforestazione in linea con lo standard del Forest Stewardship Council® (FSC®). “Abbiamo scelto il packaging in Tetra Pak al fine di proteggere il nostro vino da tavola da agenti esterni come luce, e ossidazione ma al tempo stesso per avere un cartone con maggiore resistenza e più pratico da usare per i nostri consumatori”, conclude l’enologo Spanò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *